FILARCHECK

Kit per la ricerca dell’antigene di Dirofilaria immitis

Specie: cane

Metodo: ELISA

Ricerca: antigenico

Campioni: siero o plasma

Lettura risultati: visiva/spettrofotometrica

sensibilità: 97.6%

specificità: 100%

Formato: 48 – 96 pozzetti

ISTRUZIONI DEL TESTACQUISTA FILARCHECK

Patogeno:

Dirofilaria immitis

La Patologia

La Filariosi è causata dalla Dirofilaria immitis, un nematode i cui stadi immaturi sono trasmessi ai cani e gatti attraverso la puntura delle zanzare comuni e tigre.

Le larve del parassita Dirofilaria immitis entrano nel sistema circolatorio e, una volta diventati vermi adulti, si insediano nelle vicinanze di cuore e polmoni, provocando disturbi cardiaci e respiratori. Crescono e si diffondono in maniera massiccia tanto che, se la malattia non viene diagnosticata e curata in tempo, può portare alla morte dell’animale.

La filariosi è genericamente diffusa in tutta Italia, maggiormente presente nella pianura padana e zone circostanti. Colpisce i cani di qualsiasi razza, genere ed età.  E’ stata dimostrata una maggiore prevalenza della malattia nei soggetti maschi e lo stile di vita dell’animale influenza la probabilità di contrarla: i cani di taglia grande che vivono all’esterno hanno una probabilità maggiore di contrarla.

Segni clinici

La filariosi cardiopolmonare nel cane si manifesta generalmente in modo molto subdolo e non sempre i segni clinici sono facilmente visibili; come esposto nel paragrafo precedente, infatti, prima che i parassiti si insedino nel cuore e nelle arterie polmonari dell’animale (punto 4 del ciclo precedentemente esposto), passeranno circa quattro mesi; passerà poi ancora del tempo prima che i parassiti raggiungano una quantità tale da causare una sintomatologia evidente.

Affaticamento, scarso appetito, difficoltà a respirare sotto sforzo

Talvolta si ha anche vomito cronico intermittente.

In una fase più avanzata si possono notare:

  • calo di peso
  • incremento della frequenza respiratoria
  • tosse
  • eritrocitopenia (riduzione del numero dei globuli rossi)
  • incremento del volume addominale
  • insufficienza cardiaca destra
  • epistassi (perdite di sangue dal naso)
  • formazione di tromboemboli
  • alterazione della funzionalità polmonare.

Algoritmo diagnostico