DRIVER

Mangime complementare minerale per bovini a rumine funzionante. Ottimizza il rapporto tra proteine ed energia (uniformità del grado di fermentescibilità di proteine e zuccheri) per la resa della razione in termini di proteina microbica. Particolarmente indicato come supporto nei casi di ACIDOSI RUMINALE dei vitelloni all’ingrasso.

linea: Integrattiva per Bovini

Specie: Bovini

CONFEZIONE: Sacchi da 25 kg

Tipologia: Polvere

conservazione: Temperatura Ambiente

somministrazione: Miscelare al mangime

disponibilta’: Disponibile

depliant: Disponibile on-line e cartaceo

DEPLIANT TECNICO/COMMERCIALEPER ACQUISTARE CHIAMA IL 0125 731105 DR. LAURA PRUNOTTO

Il Prodotto:

Nel rumine, DRIVER mantiene costanti le fermentazioni, anche nel caso di razioni molto spinte (elevato apporto di amido – scarso apporto di fibra). Agevola le fermentazioni ruminali, agendo anche a pH < 4 (a differenza del bicarbonato di sodio). Di conseguenza è indicato nei casi di acidosi ruminale, poiché con- tribuisce in maniera significativa all’innalzamento del pH stesso. L’ACIDOSI METABOLICA si manifesta sia nelle lattifere all’inizio della lattazione sia nei vitelloni da carne all’ingrasso, eventi caratterizzati dall’assunzione di elevate quantità di concentrati.
Le marcate modificazioni della popolazione del rumine (in particolare aumento di Str. bovis che utilizza i carboidrati per produrre acido lattico e continua a produrre acido lattico anche quando il pH del rumine scende a 5 o meno; i batteri cellulosolitici ed i protozoi sono distrutti) sono accompagnate dall’alterazione dei rapporti tra gli acidi grassi volatili.
I Lattobacilli hanno il sopravvento e continuano a produrre acido lattico sia nella forma D sia nella forma L.
Esso aumenta l’osmolarità dell’ambiente ruminale, il che richiama acqua dal circolo con conseguente emoconcentrazione e disidratazione.
Con l’aumento di acido butirrico ed acido lattico e la diminuzione del pH ruminale, diminuiscono pure i movimenti del rumine, fino all’atonia. I sistemi di tampone del rumine vengono superati, pertanto elevate quantità di acido lattico sono assorbite attraverso la parete ruminale ed entrano in circolo. In parte l’acidosi è compensata dall’eliminazione di acido carbonico come CO2 dal polmone, ma oltre un certo limite l’acido lattico (soprattutto la forma isomera D) si accumula, determinando acidosi metabolica e diminuzione del pH ematico. A causa della disidratazione e dei disturbi pressori la perfusione renale è ridotta con anuria. A carico del rumine (se la patologia perdura) si verifica ruminite e necrosi della mucosa; ipercheratosi (in caso di patologia per lo più cronica).
Attraverso la mucosa lesionata possono passare i batteri ed arrivare al fegato, ove provocano ascessi (epatite apostematosa). L’associata immunodeficienza (per diminuita attività fagocitaria dei neutrofili) predispone i bovini a varie infezioni batteriche (es. mastiti, laminiti, podoflemmatiti) e protozoarie (es. coccidiosi). I bovini oltre ad anoressia presentano feci diarroiche. Se la patologia è grave, la frequenza cardiaca e respiratoria aumentano. Gli animali possono presentare disturbi motori e addirittura decubito. Altri sintomi correlati possono essere: meteorismo, tendenza alla dislocazione abomasale.
DRIVER è un ottimo supporto per contrastare l’acidosi metabolica grazie alle sue azioni:

  • nell’INTESTINO apporta aminoacidi, macro e microelementi e ne promuove l’assorbimento.
  • nell’ANIMALE ottimizza il rapporto tra proteina ed energia.

Istruzioni per l’Uso:

Miscelare accuratamente alla razione/mangime completo, kg 0,5-0,8 per 100 kg, pari a circa g 50-80 per capo al giorno.