ENERGY

Mangime complementare liquido ad elevato contenuto energetico.
Coadiuvante contro la chetosi e steatosi epatica, Aumenta la glicemia, Per la microflora gastro-enterica (azione riequilibrante, immunostimolante e disintossicante). Particolarmente indicato nel preparto e post parto dei ruminanti e nei giovani animali (vitelli).

linea: Leader per Bovini

Specie: Bovini

CONFEZIONE: Tanica da 25 kg e Fusto da 200 kg

Tipologia: Liquido

conservazione: Temperatura Ambiente

somministrazione: Miscelare al mangime

disponibilta’: Disponibile

depliant: Disponibile on-line e cartaceo

DEPLIANT TECNICO/COMMERCIALEPER ACQUISTARE CHIAMA IL 0125 731105 DR. LAURA PRUNOTTO

Il Prodotto:

Leader Energy è un mangime complementare liquido energizzante. Rappresenta un ottimo supplemento nutrizionale nei vitelli a carne bianca in finissaggio, in quanto l’impiego di sostanze che operano il riequilibrio digestivo ed il ripristino di una condizione di bilancio energetico positivo permette di massimizzare la qualità delle carni stesse. L’obiettivo primario che si persegue con Leader Energy è rappresentato dal potenziamento delle masse muscolari, garantendone il colore chiaro, la sapidità e l’ottimale idratazione. Ne derivano, allora, evidenti vantaggi commerciali (le carni tengono il banco, non si ossidano facilmente né presentano “troppo scarto di rifilatura”). Leader Energy è a base di “polioli”, piccole molecole con numerosi gruppi idrossilici (idrofilici), comprendenti sorbitolo e 1,2 propandiolo (comunemente denominato glicole propilenico). Nelle fasi di finissaggio, tali sostanze, unite a glucidi e prodotti glicemizzanti, forniscono all’organismo il “carburante” necessario a sviluppare le masse muscolari. A carico dell’organismo e di conseguenza delle carni, avvengono processi chimici che, qualora l’integrazione alimentaristica non sia adeguata, conducono a scarsa qualità delle carni stesse. Leader Energy offre allora energia di pronto impiego, determinando un veloce innalzamento della glicemia, scongiurando l’accumulo di acido lattico nei muscoli e la modificazione delle catene proteiche dei tessuti che ne alterano colore e capacità di ritenzione idrica. Inoltre, il minor accumulo di acido lattico a livello muscolare riduce il richiamo di mioglobina e, di conseguenza, la colorazione marcata delle carni (elemento fondamentale nell’allevamento dei vitelli a carne bianca). Non da ultimo si riduce il rischio di problemi cardio-vascolari. I polioli nel Leader Energy sono utilizzati in tre modi. Gli zuccheri semplici e complessi, vengono captati dai tessuti:

  • la via della glicogenosintesi, con formazione di glicogeno, a livello muscolare ed epatico;
  • la via degradativa glicolitica, presente in tutti i tessuti che consente di liberare energia attraverso la demolizione del glucosio ad acqua ed anidride carbonica;

Lipogenesi. Perché è importante l’apporto di glucidi e propandiolo in finissaggio? Perché in questa fase, alimentazione spinta, aumento dei fenomeni digestivi e metabolici producono intensificazione della sintesi proteica a livello muscolare. Ma metabolismo accentuato significa aumento del fabbisogno energetico. In questa fase si assiste alla riduzione delle riserve di glicogeno muscolare che viene compensata dalla neoformazione ad opera dei carboidrati. Con Leader Energy si mantiene elevato il rendimento metabolico (processi digestivi), anabolico (nutrimento e formazione muscoli) e qualitativo (carcassa e carne per il consumo). Leader Energy, supplemento nutrizionale-energetico, garantisce un afflusso di glucosio a livello epatico che consente, attraverso una riduzione della glicogenolisi e un aumento della glicemia, una maggiore disponibilità di glucosio a livello muscolare. Per ottenere i migliori risultati se ne raccomanda l’impiego in forma continuativa e non sporadica (dosi frazionate di polioli stabilizzano anche il profilo glicemico cui partecipano positivamente pure i peptidi di Leader Energy). PROCESSI CHIMICI A LIVELLO MUSCOLARE Gli zuccheri di Leader Energy giocano un ruolo fondamentale nella nutrizione muscolare. Le fibre muscolari traggono l’energia necessaria principalmente dall’ATP (e creatinfosfato), la cui disponibilità è assicurata dalla fosforilazione ossidativa, a livello muscolare, delle molecole originate dalla demolizione di glucidi e lipidi. Inizialmente i muscoli utilizzano l’energia rilasciata dai precursori a livello dei depositi di riserva. Questa reazione si verifica in condizioni di anaerobiosi (cioè in assenza di ossigeno) e senza produzione di acido lattico, è molto rapida ma anche limitata nel tempo. Successivamente inizia a livello cellulare una prima demolizione di glucosio a partire dal glicogeno muscolare. Questo processo comporta la trasformazione del piruvato in lattato. Infine, interviene un terzo processo che si svolge in aerobiosi (ciclo di Krebs) che libera l’energia necessaria per ricostruire le riserve di ATP cellulari. Leader Energy assicura il mantenimento del metabolismo aerobico: in tal modo le cellule muscolari non soffrono la carenza di glucosio-energia e non si ha accumulo di acido lattico (in quanto tutto il piruvato proveniente dal catabolismo del glucosio è ridotto ad acqua e anidride carbonica). Oltre ad avere maggiore sviluppo muscolare, non si hanno contrazioni anomale (spasmi) grazie al corretto nutrimento cellulare, cui consegue migliore frollatura della carne post-macellazione (carne tenera) e tenuta al banco).

Istruzioni per l’Uso:

MIscelare accuratamente alla razione giornaliera/mangime completo: • Vitelloni in finissaggio: 100 g per capo al giorno.

  • Vitelli a carne bianca in finissaggio: 25 g per capo per pasto (oltre il 100° giorno di allevamento).