METH 30 CHL®

Mangime complementare in polvere idrosolubile a base di FERRO BIGLICINATO ad alta biodisponibilità e completo assorbimento, un pool di aminoacidi da autolisato essiccato di lievito e saccaridi. Supporto per ricostituire le riserve di ferro nei vitelli da latte. AZIONE PIU’ VELOCE e di DURATA PROLUNGATA.

linea: Speciali per Bovini

Specie: Bovini

CONFEZIONE: Barattoli da 5 kg e Fusti da 25 kg

Tipologia: Polvere

conservazione: Temperatura Ambiente

somministrazione: Miscelare al mangime

disponibilta’: Disponibile

depliant: Disponibile on-line e cartaceo

DEPLIANT TECNICO/COMMERCIALEPER ACQUISTARE CHIAMA IL 0125 731105 DR. LAURA PRUNOTTO

Il Prodotto:

METH® 30 CHL contiene FERRO BIGLICINATO “protetto” o “criptato” in aminoacidi derivati da idrolisi di proteine naturali e/o in materiale saccaridico. Il prodotto contiene in opportune proporzioni aminoacidi, peptidi e/o saccaridi opportunamente attivati.

INDICAZIONI

Si usa come supporto, disciolto nel latte dei vitelli “a carne bianca” e dei vitelli in fase di svezzamento nei momenti in cui si presentano stati anemici. Specialmente nel primo periodo del ciclo. Si usa sciolto nell’acqua da bere per problemi di anemia di tutte le specie animali.

COMPOSIZIONE

Lattosio, Autolisato essiccato idrosolubile di lievito da colture di Saccharomyces cerevisiae, Fruttosio, Saccarosio.

Istruzioni per l’Uso:

Miscelare accuratamente alla razione giornaliera/mangime completo, g 50-100 per 100 kg di mangime completo, latte ricostituito o mangime liquido, sulla base dei seguenti protocolli d’utilizzo:

  • Vitelli “a carne bianca”: g 1-2 per capo per pasto dal 20° giorno all’arrivo in azienda fino al 30° giorno dal 40° giorno fino al 50° giorno e dal 60° giorno fino al 70° se necessario;
  • Vitelli “in fase di svezzamento”: g 2-3 per capo per pasto dalla comparsa dello stato anemico per 20 giorni circa;
  • Bovini adulti: g 100 per 100 litri di mangime liquido;

AVVERTENZA:

Si consiglia l’uso di METH® 30 CHL per trattamenti periodici di 5-10 giorni. Se usato a dosi superiori o per tempi più lunghi si consiglia di controllare i livelli di EMOGLOBINA e/o di EMATOCRITO e la durezza dell’acqua. Si ricorda infatti che una eccessiva durezza dell’acqua (normalità circa 16°- 18° F.) comporta una minore digeribilità della stessa e un’azione competitiva dell’assorbimento del FERRO da parte del calcio.

Si sconsiglia in ogni caso l’uso del prodotto dopo gli 80 giorni del ciclo di allevamento del vitello “a carne bianca”.